Cogas: le terribili streghe sarde, succhiatrici di sangue

cogas

Le cogas sono protagoniste di numerose leggende sarde. Si tratta di malvage e perfide streghe sarde, dotate di poteri magici davvero potenti, grazie ai quali possono trasformarsi in animali e altri elementi naturali.

Chiamate anche strias, queste streghe vengono spesso assimilate alle sùrbiles, sùrtiles e surtoras: le celebri streghe vampiro ancora oggi molto temute in Sardegna.

Cosa significa cogas in sardo?

La parola sarda coga richiama l’atto del cuocere e del cucinare. Infatti, le cogas sarebbero delle esperte conoscitrici delle virtù magiche di tutte le erbe e di tutti gli elementi della Natura. Questa conoscenza così approfondita viene trasmessa loro dalle peggiori creature demoniache, che abbondano nella fantasia popolare sarda.

Ma cosa cucinerebbero le streghe sarde?

Secondo la tradizione, preparano filtri, pozioni e unguenti magici.

A cosa servono gli unguenti?

Le cogas si spalmano gli unguenti sul viso e sul corpo per trasformarsi in ogni sorta di animale, di elemento naturale o di oggetto. Le leggende sarde raccontano di cogas che prendono le sembianze di gatti, mosche, uccelli rapaci. Ma non solo.

Secondo alcuni racconti popolari, la coga può trasformarsi in vento e fumo, ma anche in un gomitolo di lana o di cotone.

Perché la coga si trasforma?

Le terribili streghe sarde si trasformano per poter andare succhiare il sangue dei neonati di cui si cibano. In particolare, vanno a caccia di bambine o bambini che non sono stati ancora battezzati. Questo perché tradizionalmente il battesimo veniva considerata l’unica arma per proteggere le persone dagli spiriti maligni e da tutte le forme di malocchio.

Esiste un amuleto contro le cogas?

Per difendere il neonato è usanza appendere nella culla una pietra nera e tonda che in sardo si chiama su coccu o sa sabèggia.

Come sono fatte le cogas?

Quando non hanno subito alcuna metamorfosi, queste streghe vampiro sembrano donne normali. Tuttavia, hanno sulla schiena una croce pelosa oppure una coda simile a quella del maiale o della capra. Inoltre, portano le unghie molto lunghe e affilate.

Qual è la leggenda sarda più famosa sulle cogas?

La leggenda sarda più famosa incentrata sulle cogas è sicuramente Is cogas de Biddexidru ossia Le streghe di Villacidro, riportata anche da Gino Bottiglioni in Leggende e tradizioni di Sardegna.

Share
eBook Indibooks Amazon