Dario Fo raccontato ai bambini: creatività e dignità per essere “grandi”

Dario Fo raccontato ai bambini e ai ragazzi

Dario Fo raccontato ai bambini e ai ragazzi

C’era una volta un giullare che visse sino a 90 anni. Si chiamava Dario Fo ed era nato nel 1926 a Sangiano, in provincia di Varese. Matto per alcuni, geniale per tanti, banale mai per nessuno, il giullare Dario Fo ha creduto per tutta la sua lunga esistenza che l’arte, la creatività e la comicità fossero tra le cose più importanti della vita, non solo per i bambini e i ragazzi, ma anche (e soprattutto) per gli adulti.

Una vita senz’arte, creatività e comicità non vale la pena d’esser vissuta, ripeteva questo giullare dei tempi moderni. E non lo diceva tanto per dire: era un uomo coerente. Così ha dedicato tutta la propria vita (insieme alla moglie Franca Rame) alla scrittura e alla realizzazione di spettacoli teatrali che hanno girato l’Italia e il mondo intero.

Dario Fo raccontato ai bambini: creatività e dignità

Gli esseri umani, fin da piccoli, devono sviluppare le proprie capacità critiche e il proprio senso morale. Senza (auto)ironia, senza creatività, senza dignità non c’è umanità. E questi valori vanno, non solo trasmessi, ma piuttosto coltivati nei bambini, affinché possano continuare a “essere” anche da grandi.

Certo, Dario Fo ha scritto numerosi spettacoli e libri per adulti, e a questo deve in gran parte la sua celebrità. Tuttavia sarebbe ingiusto ricordarlo solo per le sue opere maggiori come Mistero Buffo ma anche per quelle meno famose ma davvero geniali come la sua ultima fatica intitolata Darwin. Ma siamo scimmie da parte di padre e di madre?

Flagellatore del potere e difensore della dignità dei più deboli, Dario Fo è stato anche un grande “amante” del mondo dei bambini, ai quali ha sempre riconosciuto la grande forza creativa e rivoluzionaria che essi portano in dote affacciandosi al mondo.

Grazie al suo sostegno, ad esempio, numerose biblioteche per bambini e ragazzi hanno potuto vedere la luce e sopravvivere nonostante i sempre più ingenti tagli alle politiche sociali e culturali degli ultimi decenni, garantendo così la possibilità ai portatori di nuove energie di poter godere di spazi e laboratori dove poter esprimere la loro creatività giocosa.

Dario Fo e i libri per bambini

Creatività e spirito giocoso che possiamo ancora ritrovare in alcuni piccoli-grandi capolavori pensati da Dario Fo appositamente per i più piccoli e realizzati in collaborazione con artisti di grande pregio come gli “immortali” Enzo Jannacci ed Emanuele Luzzati.

Basti pensare alla famosa giullarata Ho visto un re, allo straordinario Vengo anch’io! No, tu no e al sorprendente Ma che aspettate a batterci le mani?tre capolavori della letteratura per l’infanzia editi da Gallucci, ricchi di pregevoli illustrazioni e di divertenti canzoni da cantare in famiglia.

O ancora al famoso monologo sugli “ultimi anni” della storia dell’umanità che Dario Fo ha composto qualche anno fa per “completare” la geniale opera di Gianni Rodari intitolata, appunto, La storia degli uomini.

Dario Fo raccontato ai bambini: l’eredità dell’ultimo giullare

Ridere, di se stessi e del mondo coi suoi paradossi, è segno di umanità, così come di dignità. Ed è per aver sempre creduto in tutto ciò che al giullare, drammaturgo, scrittore, uomo, marito, padre, nonno Dario Fo nel 1997 è stato consegnato il Premio Nobel per la Letteratura.

Oggi, all’età di 90 anni, Dario Fo se n’è andato, lasciandoci una grande eredità: la consapevolezza che la creatività, l’arte e l’ironia devono essere coltivate sin dalla prima infanzia se vogliamo davvero trasformare i bambini in persone libere.

Dario Fo raccontato ai bambini e ai ragazzi

Dario Fo – Libri per bambini:

Ho visto un re

Vengo anch’io! No, tu no

Ma che aspettate a batterci le mani?

La storia degli uomini – Gli ultimi anni

Leggi anche:

Bambini creativi: libri, giochi e attività per stimolare la creatività

Il libro al Nido: lettura e narrazione nella prima infanzia

Bruno Munari e la creatività dei bambini

Grazia Deledda per bambini: fiabe e novelle

Fiabe sarde per bambini e genitori

Share