Magie e incantesimi in Sardegna raccontati da Grazia Deledda

Magie e incantesimi

Secondo alcune credenze molto diffuse in Sardegna, magie e incantesimi sono considerate le vere cause di numerose malattie e svariate disgrazie. Dietro queste pratiche esoteriche ci sarebbero alcune figure popolari che in sardo vengono comunemente indicate con termini quali brùscias, cogas, sùrbiles, strias e mainàrgias: le streghe sarde, in parole semplici.

Magie e incantesimi nelle tradizioni popolari sarde

Nelle sue novelle e in alcune celebri pagine dei suoi romanzi, ma soprattutto nel suo fantastico libro dedicato alle tradizioni popolari della Sardegna, Grazia Deledda ha raccontato e illustrato magie e incantesimi nonché altri sortilegi e pratiche stregonesche molto diffuse nei secoli passati.

Tra queste, ci sono ad esempio sas maghias: incantesimi speciali che servono per procurare del male a ignare persone ammaghiadas, le quali si ammalano di malattie che i medici non riescono a curare.

Magie e incantesimi per far ammalare: sas maghias

Sas maghias vengono fatte di foglie di fichi d’India o di patate o di stracci.

Ed ecco come.

Si prende una foglia di fico d’India, o una patata, o un pezzo di sughero, e lo si riempie di spille, di fuscelli acuminati, di vetro, e infine di un’infinità di pungoli. Oppure si forma una piccola pupattola di stracci, e la si trafora con spille, pugnalandola, accoltellandola, ecc.

La pratica è composta tutta di imprecazioni e invocazioni infernali. Forse si usa il così detto rosario di imprecazioni (corona de irroccos) che è una lunga fila di maledizioni, ogni dieci delle quali, ogni “posta”, un’imprecazione, o due o tre intrecciate, più terribili delle altre.

Forse basta la sola cattiva intenzione. È necessario che la persona ammaghiada, cioè a cui è diretta la magia, passi sopra o sotto di essa. Quindi si cerca di sotterrarla davanti alla porta di casa sua, o di gettarla sul suo tetto.

A misura che la magia andrà marcendosi, marcirà il corpo della persona ammaghiada.

Le spille, i pungoli, il vetro, i chiodi, le lame da coltello infisse sulla magia tormenteranno per incantesimo, diremo spirituale, il povero corpo, di cui nessun medico riconoscerà la malattia.

Magie e incantesimi in Sardegna – Per saperne di  più:

Grazia Deledda – Tradizioni Popolari di Nuoro in Sardegna

Share
eBook Indibooks Amazon