Pattinodromo via Rockefeller: incuria, degrado e siringhe dove si allenano e giocano i nostri figli

Pattinodromo via Rockefeller: incuria, degrado e siringhe dove si allenano e giocano i nostri figli

Pubblicato il 27 marzo 2017

Brutta sorpresa questo pomeriggio per i genitori, le bambine e i bambini che si sono recati al Pattinodromo di via Rockefeller di Cagliari per i consueti allenamenti di pattinaggio artistico nell’unica struttura attualmente in funzione in città dedicata a questo sport.

Oltre alla solita sporcizia, all’incredibile degrado e alla decennale incuria di cui soffre la pista di pattinaggio, le mamme e i papà hanno dovuto constatare la presenza di siringhe usate ai piedi delle gradinate. La scoperta ha destato rabbia, soprattutto perché si tratta di uno spazio utilizzato da numerosi bambini e ragazzi che praticano il pattinaggio artistico e quello di velocità, oltre al basket.


Pattinodromo via Rockefeller – I commenti dei genitori

“Non è possibile – afferma uno dei genitori delle piccole pattinatrici – è incredibile che un posto così importante per i nostri figli sia lasciato in questo stato da un’amministrazione comunale che dice di voler puntare sullo sport!”.

“Basta farsi un giro qui intorno – aggiunge una mamma, visibilmente scossa per la presenza delle siringhe – e ci si rende conto di come questa struttura sia totalmente abbandonata. La presenza di siringhe, poi, è veramente inquietante”.

“La sera tardi qui l’illuminazione è scarsa – racconta una donna che risiede nella zona – e la notte c’è un via vai di gente che salta facilmente la recinzione introducendosi nell’impianto sportivo con birre e quant’altro, che poi lasciano in giro, sporcando dappertutto. Ma con le siringhe siamo davvero su un altro pianeta”.

Pattinodromo via Rockefeller: incuria e degrado decennale

Il degrado della pista di pattinaggio e dell’impianto sportivo  adiacente al palazzetto dello sport (che comprende, oltre alle piste di pattinaggio, anche un campo di basket, e un fatiscente Skate Park) è nota ormai a tutti: ferri arrugginiti e calcinacci; immondezza d’ogni genere dappertutto, con un’elevata presenza di bottiglie di birra e conseguenti pezzi di vetro davvero pericolosi per l’utenza, per lo più bambini e ragazzi che praticano sport nell’area.

Anche perché il pattinodromo di via Rockefeller è l’unica struttura della città dedicata al pattinaggio artistico e a quello di velocità. Le società sportive che utilizzano l’impianto sono diverse e il numero degli atleti iscritti supera di gran numero il centinaio.

Da anni si parla di una ristrutturazione dell’impianto, con l’aggiunta di una copertura e degli spogliatoi, per poter permettere di svolgere le attività sportive anche d’inverno e in caso di pioggia. Il progetto sarebbe anche già pronto ma, ci raccontano alcuni responsabili delle società sportive, dal Comune di Cagliari ancora nessuna notizia.

Pattinodromo via Rockefeller: allarme tra i genitori

Allarmati per la presenza di siringhe usate proprio dove i bambini passano e si siedono per cambiarsi, tra genitori ci si confronta con rabbia e tristezza, e si arriva all’unanime e amara conclusione che molti luoghi di aggregazione e di sport sono abbandonati a loro stessi.

Nel frattempo una mamma si procura una scopa e una paletta e, con rabbia e determinazione, raccoglie le siringhe, le fiale di vetro e altra sporcizia. Sì, perché anche questo succede negli impianti sportivi frequentati dai nostri figli qui a Cagliari, città europea dello sport 2017.

Aggiornamento del 29 marzo 2017

Pattinodromo via Rockefeller: sporcizia più volte segnalata

Lo stato di abbandono e di degrado dell’area interna del Pattinodromo comunale è stato segnalato più volte all’amministrazione comunale dai genitori degli atleti e dalle società sportive che utilizzano l’area.

La situazione si è aggravata con la presenza di siringhe e altri oggetti pericolosi quali fiale e bottigliette con residui di sostanze non meglio identificate. Le foto del pessimo stato in cui da tempo immemore versa la pista di pattinaggio, più quelle relative alle siringhe, sono state inviate anche all’amministrazione comunale e ad alcuni consiglieri comunali.

Pattinodromo via Rockefeller: l’interrogazione di Raffaele Onnis

Raffaele Onnis, insieme a Giorgio Angius, consigliere comunale dei Riformatori, ha presentato in queste ore un’interrogazione urgente con oggetto “pulizia area pattinodromo di via Rockefeller”, nella quale sono presenti anche alcune fotografie da noi scattate il 27 marzo, in particolare quelle riguardanti le siringhe e le boccette di vetro abbandonate.

“Nell’area in oggetto – si legge nell’interrogazione – regnano incontrastati rifiuti di ogni genere. E’ stata riscontrata persino la presenza di siringhe come da reportage fotografico allegato“. Inoltre il documento, già depositato, sottolinea la gravità della situazione, evidenziando come l’area sia frequentata da “centinaia di bambini”.

Pattinodromo via Rockefeller: “se non interviene il Comune, ce lo puliamo noi genitori”

In attesa di un riscontro da parte dell’amministrazione comunale di Cagliari, alcuni genitori stanno comunque programmando di pulire in maniera volontaria l’area.

Leggi l’articolo del 5 aprile 2017: Pattinodromo via Rockefeller: l’impianto sportivo è stato pulito!

Share