Ponte dell’Immacolata a Nuoro, Olzai e Orani per respirare e vivere arte e cultura

arte in rosa a casa floris - Ponte dell'Immacolata a Nuoro, Olzai e Orani

Ponte dell’Immacolata a Nuoro, Olzai e Orani per respirare e vivere arte e cultura

Un ponte dell’Immacolata all’insegna della cultura quello in programma a Nuoro, Olzai e Orani, dove si potranno respirare, vivere e rivivere le esperienze umane e creative dei grandi protagonisti della storia dell’arte sarda e non solo. Grazie all’impegno delle istituzioni pubbliche e dei privati, infatti, è possibile trascorrere un intenso fine settimana in quella che storicamente è la capitale della cultura e dell’arte sarda: Nuoro e la Barbagia.

“Se viaggiate in Sardegna e volete ricevere delle impressioni nuove, se volete conoscere in special modo ciò che di più originale offre l’isola”, scriveva Stanis Manca, il gigante biondo amato da Grazia Deledda, tra le pagine del suo splendido capolavoro intitolato Sardegna leggendaria, “non vi fermate alle due grosse città”, ma “procurate di arrivare in qualche villaggio dell’interno, o in qualche piccola città inerpicata sui monti. Andate a Nuoro, per esempio, e vedrete quali sorprese vi si preparano!”.

Ponte dell’Immacolata a Nuoro, Olzai e Orani: un sorprendente itinerario all’insegna dell’arte

A Nuoro, Olzai e Orani le sorprese per gli amanti dell’arte sono davvero tante. A cominciare dalle mostre temporanee allestite in alcuni dei centri culturali più dinamici dell’intera Sardegna: il MAN e il Museo Ciusa a Nuoro, la Casa Museo Carmelo Floris a Olzai, il l’Exma e il Museo Nivola a Orani.


Ponte dell'immacolata a Nuoro - Fiabe e leggende sarde - pipius


Ponte dell’Immacolata a Nuoro: mostre temporanee al MAN, Museo Ciusa e Sardegna 900

Al Museo MAN sono in programma due mostre temporanee, fruibili sino al 25 febbraio 2018: Una visione astratta, curata da Ilaria Bonacossa e Francesca Serrati, che espone le opere dalla collezione privata di Maria Cernuschi Ghiringhelli; ed Emisferi Sud, personale dell’artista nuorese Michele Ciacciofera, curata da Bonaventure Soh Bejeng Ndikung.

Ma il Ponte dell’Immacolata a Nuoro si traduce anche in un’occasione unica per poter visitare il Museo Francesco Ciusa che ospita, oltre a un’ampia collezione di opere del celebre artista nuorese, il Percorso Sardegna 900; un percorso espositivo incentrato sugli artisti della scuola pittorica sarda della prima metà del Novecento, che permette ai visitatori di ammirare le opere più importanti della collezione permanente del MAN.

Seicento opere che rappresentano la storia dell’arte in Sardegna dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri, e che permettono ai visitatori di vedere i capolavori di Antonio Ballero, Giovanni Ciusa Romagna, Giuseppe Biasi e tanti altri ancora, nonché le due nuove sale espositive dedicate rispettivamente a Mario Delitala e al gruppo dei sardi dell’ISIA, ovvero Salvatore Fancello, Costantino Nivola e Giovanni Pintori.

Ponte dell’Immacolata a Olzai: Arte in rosa a Casa Floris

Inaugurata lo scorso 18 novembre, prosegue a Olzai la mostra Arte in rosa a Casa Floris curata da Marzia Marino e ospitata presso i locali della suggestiva Casa Museo dedicata al famoso artista Carmelo Floris. Un itinerario unico e sorprendente, premiato dal pubblico e dalla critica, che permette di scoprire l’altra metà della Sardegna creativa, attraverso le opere di Edina Altara, Anna Cabras Brundo, Zaza Calzia, Liliana Cano, Anna Maria Caracciolo, le sorelle Albina e Giuseppina Coroneo, Rosanna D’Alessandro, Maria Pia De Angelis, Francesca Devoto, Maria Lai, Anna Marongiu, Lillina Marongiu, Dina Masnata, Carolina Melis, Mirella Mibelli, Narcisa Monni, Maria Murgia, Verdina Pensé, Rosanna Rossi, Tona Scano, Anna Maria Secci, Rita Thermes.

Oltre alla mostra Arte in rosa a Casa Floris, visitabile sino al 7 gennaio 2018, la Casa Museo Carmelo Floris è l’occasione ideale per entrare in contatto con la vita e l’opera di uno dei più creativi e originali artisti sardi dell’epoca recente.


Fiabe e leggende sarde


Ponte dell’Immacolata a Orani: Delitala e il Museo Nivola

Sino al 10 dicembre 2017, Orani celebra Mario Delitala con una serie di eventi di grande interesse rivolti a un pubblico di tutte le età. Per chi non lo avesse ancora fatto, negli spazi espositivi dell’Exma di via Gonare, è possibile visitare l’imperdibile mostra Il giovane Delitala e ammirare, ad esempio, la celebre tempera su cartone intitolata Il guardiano della vigna del 1913 che ancora oggi rappresenta in maniera emblematica l’azienda vitivinicola Zedda Piras.

Il programma prevede anche la visita alla casa natale dell’artista e alla pinacoteca comunale. Le celebrazioni si concluderanno domenica 10 dicembre alle ore 18.00 nella sala polivalente dell’Ex Valchisone (loc. Istolo), dov’è in programma lo spettacolo Un uomo, un secolo.

Sempre a Orani è inoltre possibile visitare il Museo Nivola. Oltre alle opere dell’artista e designer oranese, la struttura museale ed espositiva propone Bettina Pousttchi. Metropolitan Life, la prima personale italiana di Bettina Pousttchi.





Leggi anche:

Fiabe sarde per bambini e genitori

Froris e babajolas: filastrocche in sardo per bambini

Grazia Deledda per bambini: fiabe e novelle

Natale coi bambini e in famiglia: cosa fare a dicembre e per le feste a Cagliari e in Sardegna

Bruno Munari e la creatività dei bambini: libri e laboratori per piccoli designer

La Sardegna raccontata al mondo: fiabe e leggende sarde in italiano e in inglese

Share