Vacanze in Sardegna Coronavirus: No al passaporto sanitario, Sì alla registrazione

Vacanza Sardegna Coronavirus - Sardegna Sicura

Vacanze in Sardegna Coronavirus: quali certificazioni o documenti sono obbligatori per viaggiare in Sardegna?

Al fine di fugare ogni dubbio, ti offriamo una guida chiara, completa e aggiornata con tutte le informazioni necessarie per raggiungere la Sardegna.

Passaporto sanitario e certificato di negatività al Coronavirus: servono per andare in Sardegna?

Dal 5 giugno 2020 tutti possono raggiungere la Sardegna e trascorrere nell’isola le proprie vacanze.

A differenza di quanto sostenuto dal governatore della Sardegna Christian Solinas tra maggio e giugno, per poter sbarcare nell’isola da traghetti e aerei non è obbligatorio presentare alcuna certificazione sanitaria (passaporto sanitario, certificato di negatività al Covid-19, test sierologico, esito tampone, ecc.).

Per imbarcarsi su un aereo o su una nave e quindi sbarcare in un aeroporto e in un porto sardo, sono necessari i seguenti documenti:

  • biglietto aereo o marittimo;
  • documento di identità;
  • registrazione online sul sito web della Regione Sardegna o App Sardegna Sicura (vedi sotto);
  • scheda cartacea di autocertificazione medica da compilare e consegnare all’arrivo (vedi sotto).

Registrazione obbligatoria per sbarcare in Sardegna

Tutte le persone che sbarcano in Sardegna sono obbligate a comunicarlo alla Regione Sardegna tramite una registrazione online.

Chi deve registrarsi?

La registrazione è obbligatoria per tutti i viaggiatori che arrivano in Sardegna per qualsiasi motivo, non solo turistico. Lo stesso vale anche per i nati e per i residenti che fanno rientro nell’isola.

Quando deve essere fatta la registrazione?

La registrazione online deve essere effettuata  prima dell’imbarco su nave o  aereo.

Ad ogni modo, è consigliabile farla con un certo anticipo rispetto alla data di partenza (ad esempio, può essere fatta anche un mese, tre settimane o sei giorni prima della partenza).

Il personale di compagnie aeree e marittime può controllare la ricevuta telematica di avvenuta registrazione.

In che lingua è disponibile?

Al momento solo in italiano.

Come si fa la registrazione online?

La registrazione può essere presentata:

 

  • scaricando l’applicazione Sardegna Sicura sul proprio smartphone. La app è necessaria per la registrazione e il tracciamento (è disponibile per Android e iOS).

Quali dati e documenti bisogna fornire per la registrazione?

Per compilare la registrazione, è necessario inserire dati personali, sul viaggio e sul soggiorno nonché caricare una copia del documento d’identità.

Ogni maggiorenne deve compilare la propria scheda di registrazione (che è personale). I minori, invece, devono essere inseriti nel modulo dell’adulto che li ha a carico.

Per una registrazione agevole e precisa, devi quindi avere a disposizione le seguenti informazioni:

Dati generali obbligatori per ogni persona maggiorenne

  • nome e cognome
  • sesso e nazionalità
  • codice fiscale (per i cittadini italiani) o TIN (per gli stranieri)
  • luogo e data di nascita
  • recapito telefonico ed e-mail

Nel caso in cui si viaggi con minori, è necessario inserire i loro dati: nome, cognome, sesso, data di nascita.

Dati sull’arrivo in Sardegna (provenienza)

  • Stato e località da cui si arriva
  • data di arrivo
  • orario di partenza (cioè dell’imbarco)
  • mezzo di trasporto utilizzato (aereo o nave)
  • numero del volo o nome del traghetto
  • nome della compagnia aerea o di navigazione

Dati relativi al soggiorno (permanenza)

  • Tipologia della struttura ricettiva (albergo, casa privata, altra struttura, altro)
  • nome della struttura (obbligatorio ad eccezione della casa privata)
  • località (cioè il Comune in cui si trova la struttura)
  • indirizzo
  • data di ingresso nella struttura

È possibile indicare anche più di una struttura.

Dati relativi alla ripartenza

  • Stato e località della destinazione
  • data della partenza
  • orario di partenza (cioè dell’imbarco)
  • mezzo di trasporto utilizzato (aereo o nave)
  • numero del volo o nome del traghetto
  • nome della compagnia aerea o di navigazione

Documenti da allegare

In conclusione, è necessario allegare copia di un documento d’identità (formati accettati: pdf, jpg, png, gif, jpeg, doc, docx, pub, xps, mp4, zip) e inserirne il numero.

Per documento d’identità  si intende:

  • Carta di identità
  • Passaporto
  • Patente di guida

Registrazione su Sardegna Sicura: cosa comporta?

La registrazione su Sardegna Sicura comporta l’accettazione da parte dell’utente di:

  • fornire dati reali, perché passibile di denuncia penale;
  • autorizzare la Regione Sardegna al trattamento dei propri dati personali;
  • rispettare le misure di prevenzione indicate a livello nazionale e regionale;
  • rispettare le misure di prevenzione prescritte dalla struttura ricettiva;
  • in caso di sintomi:
  1. impegnarsi a chiamare subito la Protezione civile (800 894 530) o la Sanità sarda (800 311 377);
  2. dare il proprio consenso ad essere sottoposto a test diagnostico virologico per COVID-19.

Arrivo in Sardegna: temperatura e anamnesi medica

Inoltre, tutti i viaggiatori che sbarcano in Sardegna devono:

La scheda medica deve essere compilata al massimo due giorni prima della partenza.

In generale, viene consegnata manualmente prima dell’imbarco dal personale di servizio. Può essere compilata anche in nave e in aereo.

Va restituita debitamente compilata e firmata al presidio sanitario subito dopo lo sbarco.

Sbarco in Sardegna: benvenuti e app

Allo sbarco in Sardegna, i viaggiatori riceveranno un messaggio di benvenuto da parte della Regione Autonoma della Sardegna, contenente importanti informazioni sanitarie.

Inoltre, chi vorrà, potrà scaricare la app Sardegna Sicura (al momento non disponibile) per il tracciamento dei contatti durante la permanenza.

Certificato di negatività: rimborso e voucher?

Al vaglio della Regione Sardegna c’è il progetto di premiare i viaggiatori che arrivano con un test di negatività.

La Regione – sostiene il governatore Solinas – rimborserà la spesa sostenuta e regalerà anche un voucher da spendere in musei, siti archeologici e negozi di artigianato o prodotti tipici.

Vacanze Sardegna Coronavirus – Per saperne di più:

Ordinanza Regione Autonoma della Sardegna – n. 27 del 2 giugno 2020

Allegato A – Modulo di registrazione

Allegato B – Linee guida

Vacanze in Sardegna – Leggi anche:

Fattorie Didattiche Sardegna per famiglie e bambini – Cagliari e Sud Sardegna

Share